COME CAPIRE SE IL BEBÈ HA FREDDO



Vi è mai capitato che qualcuno ma soprattutto le nonne vi dicessero "Guarda che ha le manine e i piedini freddi devi coprirlo/a, ha freddo" ..

Sfatiamo questo mito, è opinione comune infatti che sia sufficiente toccare queste parti del corpo per capire se ha freddo.

In realtà non è così, le mani e piedi di un bebè sono sempre particolarmente fredde proprio perché il meccanismi di termoregolazione non sono ancora efficaci: il sangue, raggiungendo più lentamente manine e piedini, li farà percepire da noi genitori sempre abbastanza freddi.

Come capire quindi se il neonato ha freddo?

Oltre a lamentarsi, il suo colorito cambierebbe, se la pelle delle guance è rosea e le labbra hanno un colore chiaro, non c'è bisogno di preoccuparsi. Nel caso in cui, invece, le labbra appaiano bluastre e il bambino pianga senza un motivo allora sarà necessario coprirlo con una copertina o un maglioncino in più.

Le zone che ci fanno chiaramente capire se il nostro neonato ha freddo oppure no sono la nuca e il collo se, al tatto, queste parti del corpo sono calde, il bimbo non ha freddo, se è troppo sudato invece sarà necessario scoprirlo un pò di più.

Dall'inizio del quarto mese in poi, i meccanismi di termoregolazione diventano più efficienti e l'organismo del bebè riuscirà a rispondere più tempestivamente alla temperatura dell'ambiente in cui si trova.

Importante è anche l'abbigliamento, è stato evidenziato che nel primo anno di vita un bambino troppo vestito e tenuto in ambienti molto caldi è a rischio SIDS (sindrome della morte il culla). La temperatura ideale in casa, anche nella stagione Invernale, è tra i 18 e 22 gradi.

Durante l’inverno è necessario, aprire le finestre ogni giorno, in modo tale da cambiare l'aria negli ambienti.

A volte tendiamo a coprirli troppo, basterebbe coprirli come ci copriamo noi adulti, è consigliato anche vestirli a cipolla non con un capo unico molto pesante meglio non esagerare e adottare solo fibre naturali che permettono alla pelle di traspirare.

Di notte, se volete usare il sacco nanna piuttosto che la coperta, come nel mio caso, vi consiglio di controllate i Tog (Peso che determina lo spessore del sacco nanna), in base a questo, esistono delle linee guida che indicano come vestire il bebè a seconda della temperatura della stanza e del tipo di sacco nanna.

Linee Guida Tog




8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti