CURA DELLE REGADI DURANTE L'ALLATTAMENTO

Le ragadi al seno ovvero dei tagli , lacerazioni al capezzolo, possono formarsi in seguito ad una posizione scorretta dell’attaccamento del bambino al seno durante l’allattamento.

La frase che più mi è rimasta impressa dal corso preparo e dal percorso con la mia ostetrica Michela Gualandris è che allattare al seno non deve mai procurare dolore.

Nei primi gironi mi ricordo, un sensazione dolorosa, che poi è scomparsa nel tempo, io ho dovuto usare il para capezzoli fin dal primo girono (mi era stato consigliato sia in Ospedale che dalla mia Ostetrica) perché la mia bambina non riusciva ad attaccarsi, ci è voluto molto tempo e tanta pazienza finché riuscisse ad attaccarsi senza. Qualcuna di voi ha avuto il mio stesso “problema”?

Comunque, è importante sapere che le ragadi del capezzolo si possono curare e guarire, permettendo così di continuare l’allattamento serenamente.

La cosa che più in assoluto è importante è l’attaccamento corretto, fatevi aiutare fin da subito in ospedale e poi rivolgetevi, una volta a casa, ad un consultorio vicino a voi o a un esperta dell’allattamento.

Si possono usare delle creme, io usavo crema capezzoli Purelan di @medela oppure un rimedio super naturale è e applica delicatamente alcune gocce proprio latte.


#mommytips #mommytipscommunity #allattameto #feeding #ragadi #mamma #vitadamamma #allattarealseno #mammefelici



Durante la poppata il neonato dovrebbe avere in bocca un'ampia porzione della parte inferiore dell'areola (la pelle di colore scuro attorno al capezzolo), il capezzolo dovrebbe essere direzionato verso il suo palato e venire leggermente piegato verso il basso dalla lingua.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti