Girello si o no?



Tips del giorno: Non comprare prodotti per bambini se non sei informata adeguatamente!

Mi è capitato recentemente di andare con il mio compagno in un negozio per bambini, con l’arrivo del Natale abbiamo pensato di comprarle un girello, all’apparenza fantastico ma una volta a casa, sentendo il parere dell’Ostetrica, abbiamo capito che il girello è altamente SCONSIGLIATO addirittura in tanti Paesi ne è addirittura vietata la vendita!

Vediamo perché:

Il girello, non solo rallenta lo sviluppo psicomotorio del bebè, ma potrebbe anche causargli vere e proprie fratture.

Pediatri e specialisti, danno al famoso girello la “colpa” di far impostare male l’andatura, di non permettere al bambino di allenare la muscolatura e il senso dell’equilibrio e di non favorire così la possibilità di camminare prima (contrariamente a quanto si pensi).

Inoltre, l'uso del girello, sarebbe un guaio anche per la postura. Il bambino, infatti, all'interno del girello tende a "camminare" sulle punte, sporgendo il corpo in avanti. Una posizione che, senza la presenza del girello, lo porterebbe senza dubbio a cadere.

A proposito di cadute, usare il girello impedirebbe al bambino di cadere bene. Cadere, per un bambino alle prese con i primi passi, è un momento “formativo”: perché cadendo ogni bambino imparerà a "cadere bene" e, conseguentemente, a non farsi male. Usare il girello, al contrario, porterà il bimbi a pensare erroneamente di non avere limiti.

Per questi e altri motivi l’American Academy of Pediatrics ed altre Organizzazioni Internazionali per la salute e la sicurezza del bambino raccomandano ai genitori di non utilizzare il girello.

Cosa ne pensate? Anche voi come me non sapevate questi pericoli?

Noi abbiamo deciso di riportarlo indietro e aspettando qualche mese investire, sotto consiglio di un’esperta, nella torre Montessoriana o nel carrettino o carrellino primi

passi di cui vi parlerò nel prossimo articolo!

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti