La retina o ciuccio antisoffoco, è davvero utile?


Qualche giorno fa, scambiandomi consigli e opinioni sullo svezzamento con una mamma, è stato affrontanto l'argomento ciuccio/retina antisoffoco, ed eccomi qui allora, a scrivere un Post riguardo a questo oggetto, ancora oggi consigliato, lasciatemi aggiungere purtroppo, da molti pediatri.

Seguendo diversi corsi, sia presentati da Ostetriche che da Nutrizioniste, questo oggetto prigioniero di cibo, è molto discusso e poco consigiato.

Per chi non lo sapesse, la retina antisoffoco è una sorta di ciuccio completamente, avvolto in una garza a maglie abbastanza strette che consente al bambino di mangiare evitando il pericolo di soffocamento.


Sembra ottimo come prevenzione del rischio di soffocamento ma è altamente sconsigliato, perchè?

  • Viene spesso definita la prigione della pappa, è considerato un oggetto controproducente in età di svezzamento,

  • Limita al bambino, la sperimentazione del cibo, essendo appunto intrappolato in una retina. Sperimentare colori, forme e consistenze in questa fase per i nostri bimbi è molto importante.

  • il bambino deve imparare a masticare e così a scoprire le varie consistenze del cibo, cosa che la retina impedisce di fare

  • inoltre tutto il frutto resta nella retina non facendo così assumere le parti più importanti al bambino ossia le fibre.


Ma come può sperimentare un bambino col cibo imprigionato?

Voi cosa ne pensate?



Ricordiamo sempre inoltre, che è importante fare un corso di distruzione.

24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti